Senza categoria

CASSÌ SINDACO con il 21% dei consensi sul totale degli aventi diritto. In pratica il sindaco di…

CASSÌ SINDACO con il 21% dei consensi sul totale degli aventi diritto. In pratica il sindaco di questa città è stato votato da 1 cittadino su 5... C’è un grosso problema di rappresentatività del sistema democratico. Un distacco enorme della politica dalla società reale. Il fallimento più grosso dei 5stelle in fondo è stato questo: non far fare un solo passo in avanti alla cultura della partecipazione! Cinque anni di delega al buio... se continua così, Ragusa sarà una NON-POLIS. Grande!

(RSS generated with FetchRss) Keep Reading

Senza categoria

PERCHÉ NON VOTERÒ PIÙ 5STELLE? Perché è ormai evidente che affidare loro un voto da uomo di…

PERCHÉ NON VOTERÒ PIÙ 5STELLE? Perché è ormai evidente che affidare loro un voto da uomo di sinistra, visto il franare miserabile del PD, per arginare la destra (come successo alle regionali e alle nazionali), produce effetti nefasti! Li voti per quello che dicono contro la destra e poi te li ritrovi a governare con fascisti, razzisti, accozzaglie varie antidemocratiche. Evidentemente sono così pure loro... E questo spiega anche PERCHÉ NON VOTO NÉ MAI VOTERÒ LA DESTRA. Mi dicono: guarda alle persone e non agli schieramenti! Per me è quanto di più assurdo si possa pensare e dire. LA DESTRA EVERSIVA E AFFARISTICA RESTA IL PROBLEMA PRINCIPALE DEL NOSTRO PAESE. Per un uomo di sinistra mai potrà esserci convergenza con quel mondo di privilegi, chiusure, discriminazioni: qualunque faccia perbene quel mondo pensi di schierare, si tratta sempre e comunque di destra, con il suo congenito verminaio di interessi privati! CHE FARE? Rimboccarsi le maniche, ricominciare dal basso, al di fuori del Palazzo e contro il Palazzo. Ripartire dalle esigenze della realtà - non quella plasmata dai media e travisata ad arte dai populisti beceri - ripartire dalla difesa dei diritti dei lavoratori, dei giovani disoccupati, dei beni comuni; puntare soprattutto su un modello di sviluppo sostenibile, alternativo al disastro attuale! Bisogna insomma RIPARTIRE DA SINISTRA PER ANDARE MOLTO OLTRE LA SINISTRA!!

(RSS generated with FetchRss) Keep Reading

Senza categoria

Roberto Saviano

SALVINI MINISTRO DELLA MALAVITA. Ancora sul pedale dell'odio, dell'ignoranza, della falsità: il ministro leghista - che vedo sta raccogliendo incredibili adesioni anche a Ragusa tra gente inimmaginabile - il ministro della malavita che a Rosarno comizia con in prima fila noti esponenti della 'ndrangheta, il miserabile razzista che siede al governo grazie all'incredibile voltafaccia degli avventuristi 5stelle, SALVINI VA FERMATO! Ha ragione Saviano: chi oggi tace, domani sarà responsabile e dovrà renderne conto! #SavianoNonSiTocca #SalviniAmicoDellaNdrangheta #MinistrodellaMalavita


Vivere sotto scorta è una tragedia e l'Italia è il Paese occidentale con più giornalisti sotto scorta perché ha le organizzazioni criminali più potenti e pericolose del mondo. Eppure, nonostante questo, invece di liberare dai rischi i giornalisti sotto protezione, Matteo Salvini, ministro degli Interni, li minaccia. Le parole pesano, e le parole del Ministro della Malavita, eletto a Rosarno (in Calabria) con i voti di chi muore per 'ndrangheta, sono parole da mafioso. Le mafie minacciano. Salvini minaccia. Il 17 marzo, subito dopo le elezioni, Matteo Salvini ha tenuto un comizio a Rosarno. Seduti, tra le prime file, c'erano uomini della cosca Bellocco e persone imparentate con i Pesce. E Salvini cosa fa? Dice questo: "Per cosa è conosciuta Rosarno? Per la baraccopoli". Perché il problema di Rosarno è la baraccopoli e non la 'ndrangheta. Matteo Salvini è alla costante ricerca di un diversivo e attacca i migranti, i Rom e poi me perché è a capo di un partito di ladri: quasi 50 milioni di euro di rimborsi elettorali rubati. Parla di tutto e se la prende con gli ultimi perché le persone non devono sapere che il suo partito ha rubato allo Stato milioni e milioni di euro. Parla alla rabbia di persone ignare che non sanno che i primi obiettivi di quegli imbrogli sono loro. Eppure, il Ministro della Malavita, prendendomi come suo bersaglio, mi restituisce alla parte cui appartengo. Salvini ha scelto i suoi nemici: gli italiani del Sud, italiani di cui non si occupa e di cui non si occuperà mai, gli stranieri che vivono e lavorano in Italia, le ragazze e ragazzi nati in Italia da genitori stranieri, ragazzi che parlano italiano, "che amano italiano". I suoi nemici sono i Rom. E tra gli italiani dimenticati dalla politica e dalle istituzioni, tra gli stranieri indicati come bersagli da colpire, ci sono io. Salvini con le sue minacce mi ha restituito alla parte cui appartengo, mi ha restituito agli ultimi. Sono uno di loro, ed esserlo mi rende fiero. #SalviniAmicoDellaNdrangheta #MinistrodellaMalavita

(RSS generated with FetchRss) Keep Reading

Senza categoria

COMUNICATO STAMPA DI “CITTA’ FUTURA” Città Futura ritiene distanti dalla propria visione della…

COMUNICATO STAMPA DI "CITTA’ FUTURA" Città Futura ritiene distanti dalla propria visione della politica le opzioni presenti al ballottaggio del 24 giugno. Pertanto, rispettando com'è naturale il libero diritto al voto, non ritiene di dare alcuna indicazione ai propri elettori. La passione, lo spirito di servizio civico, il coraggio dimostrati dal nostro gruppo di attivisti e sostenitori, pur consapevoli del ridotto risultato elettorale ottenuto, ci invita a non abbandonare le premesse del nostro impegno e i progetti del nostro programma. Abbiamo in mente di trasformare rapidamente questa bella esperienza in un movimento politico che continuerà a proporre ai cittadini, facendo politica al di fuori dei palazzi istituzionali, progetti quali: lo sviluppo sostenibile; la green economy; la concreta e fattiva attenzione ai giovani; l'innovazione sociale; il diritto allo studio; i diritti di cittadinanza per i figli di immigrati nati a Ragusa; i diritti di tutti quei cittadini che attualmente vengono discriminati e tenuti ai margini della vita cittadina; i diritti di tutte le famiglie; servizi comunali equi ed efficienti. A tutti i nostri amici e sostenitori, leali fino in fondo senza cedere né all’appello al “voto utile” né al richiamo dell’opportunismo elettorale, un invito: restiamo uniti e combattivi! Lo richiedono i tempi bui che – temiamo - si stanno prospettando per il nostro Paese e la nostra Ragusa.



(RSS generated with FetchRss) Keep Reading

Senza categoria

Gaypost.it

Pazzesco! Emanuela sono con te!


"Non puoi manifestare contro il governo": così la Digos a due ragazze. – Daniela Kampo Armando Caravini

(RSS generated with FetchRss) Keep Reading

Senza categoria

Comunali, Erri De Luca: la sinistra abbandonerà il M5s che svolta a destra

http://www.lettera43.it/it/articoli/politica/2018/06/11/elezioni-comunali-erri-de-luca-m5s-aquarius-migranti/220959/


Lo scrittore sui risultati elettorali e Aquarius: «La sinistra che ha dato il suo sostegno al Movimento lo ritirerà, se non lo sta già ritirando. Hanno abbandonato tutti i valori nei quali si identificava per esempio Dario Fo».

(RSS generated with FetchRss) Keep Reading

Senza categoria

IO STO CON ACCORINTI!! Comunicato Stampa da Messina: LA GIUNTA ACCORINTI: “IL MINISTRO SALVINI…

IO STO CON ACCORINTI!! Comunicato Stampa da Messina: LA GIUNTA ACCORINTI: “IL MINISTRO SALVINI LASCIA ESTERREFATTI Sì ALL'ATTRACCO DELLA NAVE AQUARIUS NEL PORTO DI MESSINA” “L’esordio del Ministro Matteo Salvini nella gestione dell’accoglienza migranti ci lascia esterefatti, sia nella dimensione umanitaria negata, che nella conoscenza delle leggi del mare”. Dura presa posizione dell'amministrazione comunale di Messina, porto nel quale è diretta la nave “Aquarius” di Medici senza Frontiere con a bordo 629 migranti (tra i quali 123 minori non accompagnati, 11 bambini e 7 donne incinte), dopo le parole del ministro dell'Interno sulla chiusura dei porti italiani per impedire alla “Aquarius” di attraccare. “Non si può pensare di prescindere dai diritti universali dell’uomo e dal diritto della navigazione – argomentano il sindaco Renato Accorinti e della sua Giunta – nei quali l’essere umano è sacro a prescindere dal colore della sua pelle e del suo paese d’origine. E’ dovere primario accogliere e ad una politica disumanizzante ci contrapponiamo con una politica fatta di diritti e di valore delle persone”. Come è noto, tra l’altro, qualsiasi comandante di nave che riscontri esigenze connesse all’incolumità dei passeggeri può comunque procedere con l’attracco presso il primo porto ritenuto sicuro. “A dispetto del diktat del ministro Salvini, l’amministrazione Accorinti dichiara la sua disponibilità immediata perché la nave “Aquarius” possa attraccare presso il porto cittadino. Pertanto, il sindaco Accorinti e la sua Giunta, ritenendo di interpretare anche il pensiero di buona parte della città – prosegue l'Amministrazione – ribadisce la necessità che la nave umanitaria “Aquarius” possa trovare in Messina un porto sicuro dove offrire aiuto e sostegno. Nelle operazioni di soccorso, ogni minuto di ritardo può avere conseguenze irreversibili che, in tal caso, interessano anche bambini piccoli, ragazzi soli e donne incinte. Che Matteo Salvini si assuma personalmente tutte le responsabilità dei rischi potenziali dovuti a tale rimpallo di responsabilità tra Malta e il nostro paese, strumentali ad una azione di forza che non può essere consentita, trattandosi di vite umane. Che i suoi alleati politici comprendano le complicità cui si prestano”. La Giunta comunale di Messina conclue: “Se Salvini pensa di poter concepire il suo “NO”, l’amministrazione Accorinti risponde con un grande e incondizionato “Sì”, coerente con la politica di accoglienza fino ad oggi attuata”. #WelcomeAquariusInMessina L'UFFICIO STAMPA



(RSS generated with FetchRss) Keep Reading

1 2 3 101
Go to Top